NOTIZIE  DALLA
CORTE DEI ROSSI
(E  DINTORNI)

 

XXI - 24 dicembre 2012

L'Ŕ Nadal!
di Remo Allegri

In t÷tt al mond as festegia l'aveniment
purtand pace e am¨r in di cuntinent.
Al giurnadi prŔma dal festi a gh'Ú confŘsiˇn,
as fa i'avgŘri e 'l parsoni i paren p˛ bˇn.
Chi fa al spesi par scambiar un d˛n,
chi ha fat dal mal al ciama pardon.
As prenota manz, capˇn con i'anulÚn,
'na volta l'era l'ucasiˇn par mangiar ben.
Chi prepara l'albero con lŘsi e regai,
chi prepara al presepi sensa guai.
Al risduri i preparen la sena d'la vgilia
rispetand i cust÷m a d'la familia.
Uný in cumpagnia s'aspeta i toch ad mezanota,
con ansia ariva la bela nota.
L'Ŕ Nadal! T÷tt la genta la scopra al so virt¨,
da GiŘsep e Maria l'Ŕ nasý al bambÚn Ges¨.
'Na stŔla l'ilŘmina la capana,
i svinant i coren a vedar la cosa strana.
A gh'Ú Maria e GiŘsep chi guarden al so bambÚn,
cl'Ú scaldÓ cm'al fiÓ dal bo e dl'asnÚn.
A sa sveglia i pastur, i porten i pigrÚn,
al dˇni un pan, un maiÚn, un camisÚn.
T÷tt la frasiˇn la s'dÓ da far
par Ges¨ bambÚn da riscaldar.
Dop un long viaz pien ad disag',
da l'Orient ariven i Re Mag',
or, incens e mira i regai al neonato,
pr'al prosim Re dal Creato.

 

XX - 10 novembre 2012

La congiura dei feudatari parmensi contro Ranuccio I Farnese

La congiura dei feudatari parmensi contro Ranuccio I Farnese.
A quattrocento anni dalla "gran giustizia" (1612-2012)

Sabato 10 NOVEMBRE 2012, ore 17.00
Biblioteca Comunale G. Guareschi, via Cavallotti, 18 - San Secondo Parmense (Parma)

Ne discutono
Alberto Cadoppi, docente di Diritto Penale all'UniversitÓ di Parma
Giuseppe Bertini, storico dell'arte

Presentato il libro "La gran congiura" di Alberto Cadoppi
 

XIX - 9 ottobre 2012

San Secondo Parmense ha compiuto 150 anni

Relazione e documenti
Giovanni Minghelli Vaini
"deputato di Bettola" e di San Secondo

 

XVIII - 26 agosto 2012

Il nuovo libro della poetessa Laura Rainieri

La Bassa piana e le Fontanelle

TiElleCi, Colorno, 2012

 

XVIII - 21 agosto 2012

Fiera della fortanina e della spalla di San Secondo

56a edizione moderna

Il programma in
http://www.comune.san-secondo-parmense.pr.it/page.asp?IDCategoria=2862&IDSezione=0&IDOggetto=21271&Tipo=GENERICO

 

 XVII - 10 giugno 2012

Ferdinando Bernini

Venerdý 8 giugno si Ŕ tenuta la manifestazione programmata a seguito della celebrazione della festa del 2 giugno. Presso la sala conferenze della sede AVIS l'Amministrazione Comunale nella persona del vicesindaco Andrea Maranzoni ha proposto una serata culturale che prevedeva la proiezione di un filmato sui primi anni della Repubblica ed, a seguire, Pier Luigi Poldi Allaj ha presentato la figura di Ferdinando Bernini, padre costituente.

Di seguito il link  che rimanda alla videoregistrazione integrale effettuata con i "potenti mezzi" di SanSecondoTv
http://youtu.be/fb5o30ql5uo

 

 XVI - 3 giugno 2012

Il Palio delle Contrade 2012

Ŕ stato vinto dalla

Onore e gloria ai vincitori!

 

 XV - 26 maggio 2012

Palio delle Contrade

E cosý siamo arrivati alla ventitreesima edizione del Palio delle Contrade di San Secondo. Sul finir della primavera nel cuore della pianura parmense, patria della spalla e della fortanina, la calma piatta e nebbiosa dei normali giorni di lavoro viene solcata dai fermenti contagiosi della festa. Artisti impavesano borghi e piazze per accogliere folte schiere di damigelle e cavalieri, acclamati da una folla plaudente e gioiosa per ricordare l'evento di nozze principesche. La storia a San Secondo, d'incanto, si Ŕ fermata, risplende la Rocca per quanto acciaccata, i piaceri della tavola attirano la gente a riscoprire un luogo ricco di tradizioni e geloso custode della memoria dei propri avi. Il conte Pier Maria e la contessina Camilla, tutta la famiglia dei Rossi, i loro amici e parenti rivivono, per un giorno ogni anno, in un giocondo mormorio incantato, in un'orgia di luce e colori. Tra un lancio continuo di di fiori, incessanti suonan gli evviva. Per loro, per tutti, per l'onore di una contrada, nell'arena, all'ultimo anello, torneano i sei cavalieri a contendersi il drappo di gloria. In bocca al lupo a loro e buon divertimento a tutti quanti vorranno partecipare alla nostra festa!

Sabato 26 maggio Ŕ stato "svelato" il Palio realizzato dalla
sansecondina Anita Angelucci ed estratto l'ordine di giostra che
si correrÓ domenica  3 giugno, alle ore 18.15, dopo il gran Corteo
Storico:
I carriera - Contrada Dragonda - Enrico Giusti da Arezzo
II carriera - Contrada Prevostura - Luca Pizzi da Ascoli
III carriera - Contrada TrinitÓ - Carlo Farsetti da Arezzo
IV carriera - Contrada Bureg di Minen - Marco Remoli da Foligno
V carriera - Contrada del Grillo - Francesco Ronchi da Faenza
VI carriera - Contrada Castell'aicardi - Pasquale Lionetti da Faenza 

Tutte le altre novitÓ sono scritte nel Palio News, organo ufficiale annuale del Palio delle Contrade di San Secondo,

 

 XIV - 5 maggio 2012

Il Maiale inCartato

E' recentemente uscito per i tipi di Grandi e Grandi Editori (Savignano sul Panaro, Modena) una autentica enciclopedia del suino, e dei suoi meravigliosi prodotti, come a dire .dal produttore al consumatore. Curato da Gian Carlo Torre, Alfredo Ferretti e Giovanni DaprÓ, Il Maiale inCartato - ex llbrýs e racconti (ISBN 978-88-7579-024-0), 224 pagine formato A4, il libro si suddivide in otto parti, otto aree, dentro le quali si sviluppano argomenti specifici, redatti da competenti autori. E neppure mancano, in alcune sezioni, apparati fotografici magniloquenti che conferiscono al volume l'aspetto di catalogo per chi volesse cimentarsi nell'allestimento di una mostra tematica.

              

In questo universo mondo porcino Parma ed i suoi salumi non hanno di certo una parte secondaria, anche in termini di autori, a cominciare dalla sezione Tradizioni e storie dove il professore di Storia romana Domenico Vera tratta Del suino e delle sue carni nella storia: dall'antichitÓ all'Alto Medioevo. Nella parte dedicata alla Gastronomia il professore emerito Giovanni Ballarini illustra Le mille vite gastronomiche del maiale. E non potevano mancare nelle Ghiottonerie Luigi Pelizzoni a parlare De' Culatelli investiti, Pier Luigi Poldi Allaj ad elogiare La spalla di San Secondo, Fabrýzio Leccabue a proporre Il salame di Felino. Nella sezione Razze suine Massimo Spigaroli esalta Il Maiale Nero di Parma. Infine, nelle Collezioni, Giancarlo Gonizzi presenta Maiali... al museo.

 

Il libro, di agile lettura e piacevole visione, viene proposto al prezzo di 30 euro. E' pure possibile sfogliarlo su YouTube.

 

 XIII - 12 aprile 2012

Com'era dov'era?

E' uscita, in allegato  alla Gazzetta di Parma, terza delle dieci stampe di Loreno Confortini "Antichi Borghi e Castelli del Parmense", la Rocca di "San Secondo" (7 aprile 2012). La "ricostruzione illustra la struttura dell'edificio all'epoca del Conte Troilo II Rossi di San Secondo come appare nell'affresco del Salone detto 'delle Gesta' che si trova nella rocca medesima". Naturalmente un bel passo avanti rispetto allo schema squisitamente medievale seguito in precedenza (vedasi la Nota sulle "restituzioni grafiche""), ma certamente ancora molto condizionato da quello stereotipo. Non bisogna infatti sottovalutare che il particolare del sesto quadro delle Gesta da un lato sottolinea l'investitura feudale dell'intera famiglia nelle persone di Pietro, Rolando e Marsilio Rossi e, dall'altro, presenta ai posteri quel  processo architettonico evolutivo - con l'ingentilimento delle forme esterne che ben Ŕ evidente nella foto e, soprattutto, nella xilografia ottocentesche sopra riportate - cui poneva le basi Troilo II con la costruzione dell'oratorio di Santa Caterina e, da parte dei suoi successori, anche di un teatro di corte. E, alla luce di quelle immagini, neppure troppo ci convince la restituzione degli spazi, dove le zone ancora superstiti (sala detta degli stucchi, sala del torrione) e le zone demolite (attuale ingresso, zona compresa fra il torrione e l'arco dell'antico ingresso) occupavano, ed ancora oggi occupano,  identici spazi. Per non dire delle dimensioni, molto contenute e tozze, del torrione. Molto compressi il loggiato antistante il borgo, trasformato nell'odierna squallida balconata, con sei archi, dei quali resta ancora l'impronta, e non cinque. Ristretto Ŕ pure lo spazio, con una sola finestra, riservato alle due stanze affrescate che precedono quel che resta della torre angolare nord-est.

In ogni caso la grafica accattivante e seducente di Loreno Confortini rende l'dea di quanto imponente e maestosa fosse stata la Rocca dei Rossi di San Secondo. E lo era anche di pi¨!

Purtroppo alquanto fantasioso ci appare anche lo "stato attuale", leggermente aggiornato rispetto a quello presentato nel libro Castelli e Borghi - Alla ricerca dei luoghi del Medioevo a Parma e nel suo territorio (MUP, Parma, 2009), ma pur sempre non completamente verosimile. Soprattutto molto sproporzionato appare il torrione, dove  persino vi figura aperto un infisso di coccio. E ancora, come sopra accennato (scusate la ripetizione), il limitato spazio riservato alla balconata e alle due stanze affrescate che precedono quel che resta della torre angolare nord-est, per quanto spunti la seconda finestra da sempre presente. Sulla balconata le porte finestre sono cinque e non tre; e pure ammettendo che la visione prospettica ne possa nascondere una, se ne dovrebbero vedere almeno quattro. Sembra mancare una finestra a dare luce ed aria alle stanze sottostanti. E, comunque, il loro posizionamento non appare perfettamente congruo. In numero inferiore all'esistente sono anche i pilastrini che reggono il parapetto: sette, rispetto ai nove dei dieci realmente presenti, dando per scontato che uno - quello pi¨ a sud - sia giustamente coperto dalla visione prospettica. Pure sembra mancare un arco nel loggiato prospiciente il parco (giÓ corte grande), a meno che il torrione ne nasconda due.  

 

 XII - 18 marzo 2012

Una bella iniziativa della Gazzetta di Parma

La Gazzetta di Parma annuncia una bella iniziativa editoriale-artistica. A partire da sabato 24 marzo, e sino a sabato 26 maggio per un totale di dieci uscite,  con il giornale potrÓ essere acquistata, al prezzo di 3,80 euro, una stampa relativa ad un castello o a un borgo del parmense. Tutte le stampe, curate nei minimi particolari, sono state realizzate dal disegnatore e vedutista Loreno Confortini, collaboratore dal 1987 di "Bell'Italia", e riproducono aspetti medievali, rinascimentali o barocchi. Nell'ordine, saranno disponibili: Fontanellato (24 marzo), Montechiarugolo (31 marzo), San Secondo (7 aprile), Soragna (14 aprile), Bardi (21 aprile), Colorno (28 aprile),  Torrechiara (5 maggio), Sala Baganza (12 maggio), Busseto (19 maggio), Borgotaro (26 maggio). La presentazione da parte della Gazzetta di Parma, con la copia di tutte le stampe, Ŕ raggiungibile all'URL http://www.cortedeirossi.it/stampa/2012/gdp120318castelli.htm. La stampa di San Secondo presenta la Rocca dei Rossi nel suo pieno splemdore rinasciementale "cosý come appare nell'affresco del Salone delle Gesta", veduta, per quanto conservi ancora qualche pleonastico elemento medievale, ben diversa da quella restituzione "in base alla vista del castello affrescata nella Camera d'Oro di Torrechiara (metÓ del XV secolo)", pubblicata nel 2009 (CALIDONI, M., BASTERI, M.C., BOTTAZZI, G., RAPETTI, C., ROSSI, S., FALLINI, M., Castelli e Borghi - Alla ricerca dei luoghi del Medioevo a Parma e nel suo territorio, MUP, Parma, 2009). Vedasi, a questo proposito, la mia  Nota sulle "restituzioni grafiche" della Rocca dei Rossi di San Secondo del 3 marzo 2011.

 

 XI - 5 marzo 2012

La Certosa di Parma

Il 4 e 5 marzo scorsi RAI Uno ha trasmesso le due puntate della fiction televisiva tratta dal romanzo "La Certosa di Parma" di Stendhal per la regia di Cinzia Th Torrini. Gli esterni erano stati girati nel corso dell'estate 2011 a Parma (Piazza Duomo, Piazza San Giovanni, Parco e Palazzo Ducale, Certosa di Paradigna), Colorno (Reggia Ducale), Langhirano (Castello di Torrechiara), Fontanellato (Rocca Sanvitale), Soragna (Rocca Meli Lupi), Gazzola (Castello di Rivalta), Lugagnano Val d'Arda (Veleia Romana), Reggio Emilia (Teatro Valli), Ozzano (Villa Isolani), Zola (Palazzo Albergati). Alcune scene anche a Bologna, a Ferrara e sulle rive parmensi del Po. Il tutto in 52 giorni, lo stesso tempo che Stendhal impieg˛ per scrivere la sua ultima opera.  Interessanti colegamenti per il romanzo e la possibilitÓ di rivedere le due puntate della fiction a partire dalla pagina http://www.cortedeirossi.it/libro/libri/stendhal/

         

 

 X - 5 febbraio 2012

San Secondo su Ebay

Una recente passeggiata sul portale e-commerce Ebay ha sortito risultati estremamente interessanti. Sono state localizzate, per il momento, tre cartoline d'epoca (le scuole elementari, un panorama del paese ed una ottocentesca veduta della Rocca con la facciata ancora integra), una cartolina pubblicitaria del burro "Maghenzani Luigi" (1948). Nel settore libri, a parte un paio di copie di un opuscolo pubblicitario (1999-2000), Ŕ doveroso segnalare un San Secondo - Arte, storia, attualitÓ del 1970, il volume Un Feudatario sotto l'insegna del Leone Rampante di Marco Pellegri (1996), ma soprattutto un raro .L’ individuo, lo Stato e la SocietÓ, ovvero Proposta d’un codice sull’assistenza pubblica [...].(Firenze, G. Boncompagni e C., Editori. 1868), scritto dall'avv. Giovanni Minghelli Vaini, penultimo proprietario (oltre che distruttore) della Rocca dei Rossi, comunque uno dei pi¨ interessanti personaggi politici italiani  del neonato Regno d'Italia, del quale tratto anche alla pagina  http://www.cortedeirossi.it/libro/uomini/gmv.htm. :
Il materiale dianzi descritto Ŕ stato indicizzato alla pagina http://www.cortedeirossi.it/varie/ebay/ che rimane aperta per ulteriori implementazioni.

 

 

 IX - 10 gennaio 2012

Caterina Sforza ist Mona Lisa

Adriano Perosi degli Amici di Sant'Andrea di Melzo ci informa dell'uscita (dicembre 2011) del libro, preannunciato giÓ da un paio di anni (http://www.cortedeirossi.it/stampa/cultura/2009/cds091017.htm), Caterina Sforza ist Mona Lisa di Magdalena Soest.
La tesi della Soest, naturalmente, non Ŕ condivisa da altri eminenti studiosi e totalmente rigettata dalla professoressa tedesco-australiana Maike Vogt-Luerssen, che identifica il ritratto in Isabella d'Aragona, duchessa di Milano, figlia di Ippolita Maria Sforza, come pure ho riportato nell'articolo raggiungibile all'URL http://www.cortedeirossi.it/libro/argomenti/gioconda.htm.
Ad ogni buon conto di seguito potete trovare un paio di indirizzi da dove Ŕ possibile trarre ulteriori informazioni e procedere all'acquisto del libro:
http://www.libreriauniversitaria.it/caterina-sforza-ist-mona-lisa/buch/9783868880403
http://www.amazon.co.uk/gp/product/3868880402/ref=olp_product_details?ie=UTF8&me=&seller=
Noi della Corte dei Rossi, ovviamente, continuiamo a fare il tifo per Magdalena Soest e "nonna" Caterina!

 

 


ARCHIVIO


Resoconto di manifestazioni organizzate


Torna alla pagina principale